News

Giumat e PLT puregreen: l'energia del vento
News dell'azienda

Giumat e PLT puregreen: l'energia del vento

Abbiamo intervistato Francesco Lagirti, timoniere della squadra della GIUMAT, la barca a vela da competizione di cui PLT puregreen è sponsor.

Francesco, raccontaci cosa significano per te il mare e il vento.

Per me che sono un timoniere, il mare è la mia terra e il vento è la mia passione. Una passione così grande che ne ho fatto anche il mio lavoro. Navigare è una pratica che rende consapevoli dell’energia infinita della natura.

 

Condividiamo qualcosa di importante: per te e per il tuo equipaggio, proprio come per PLT puregreen, l’energia del vento è preziosa.

Per chi pratica la vela, il vento è il motore naturale dell’imbarcazione: per forza di cose, abbiamo un rapporto speciale con lui.

 

A proposito di natura, nessuno meglio di te può raccontarci lo stato di salute del mare. Cosa vedi, che percezione ne hai?

Purtroppo, le condizioni di salute del mare peggiorano; l’inquinamento e la presenza di rifiuti non smaltiti correttamente, non riguardano più solo le coste e le spiagge. Ce ne sono moltissimi anche a largo e le conseguenze della crisi climatica si fanno sentire: è sempre più difficile riuscire a fare previsioni sul meteo che incontreremo in navigazione, le condizioni meteorologiche si evolvono rapidamente e in modo assolutamente imprevedibile.

 

Vuoi dare ai nostri lettori una buona ragione per avvicinarsi a questo sport?

La vela è uno sport che permette di vivere a stretto contatto con la natura, aiuta a comprenderne non solo la bellezza ma anche la pericolosità che è legata ai limiti delle possibilità umane. È uno sport che può essere praticato a tutte le età, consente di vivere momenti belli di aggregazione e convivialità, viaggiare e conoscere posti nuovi. E poi è uno sport che non inquina.

 

Che cos’è per te la natura?

Le città diventano sempre più grandi e rubano spazio alla natura. Io, grazie a questo sport, posso vivere la bellissima sensazione di percepire la natura tutta intorno a me e sentirla come scoperta, come avventura da vivere.

 

Francesco, il prossimo importante appuntamento sportivo che vi vedrà impegnati qual è?

Dal 23 al 29 giugno saremo all’European Championship, una competizione che vedrà impegnate 50 imbarcazioni.

E allora buon vento.

New call-to-action

    Seguici su: