Green Factor

La mobilità sostenibile come risposta al post Covid-19
Normative, Notizie Green dall'Italia

La mobilità sostenibile come risposta al post Covid-19

Con la fine delle restrizioni sul movimento e la ripartenza di molte attività produttive si apre uno scenario importante che mette in relazione la nostra nuova normalità con la mobilità sostenibile.

Chi raggiunge il proprio posto di lavoro con il trasporto pubblico deve fare i conti con ritmi, capienze ridotte e con la paura di ritrovarsi in situazioni potenzialmente pericolose per la propria salute, e si trova a valutare scelte alternative di spostamento. Se il traffico del trasporto pubblico dovesse tutto convogliarsi nella scelta di muoversi con la propria auto, rischieremmo il congestionamento del traffico urbano delle grandi città metropolitane e un peggioramento della qualità dell’aria repentino e dannoso

 

Vuoi restare aggiornato sulle news che pubblichiamo?  Iscriviti alla nostra newsletter >

 

Molte grandi città europee come Vienna, Berlino e Londra, si stanno già organizzando con piani alternativi di mobilità che incentivano il pedonale e il ciclabile con il potenziamento della rete e dei percorsi e lo sharing elettrico.

E in Italia?

 

 

5 proposte per la mobilità sostenibile

In una lettera del 15 aprile ai sindaci delle città italiane ha invitato le istituzioni a “osare lo straordinario”, consigliando un pacchetto di 5 proposte concrete per ripensare la mobilità post Covid-19 in chiave sostenibile.

Il pacchetto proposto da Legambiente prevede:

  1. Sicurezza sui mezzi pubblici, controlli e tornelli per monitorare gli ingressi e sanificazione quotidiana.
  2. Realizzare percorsi ciclabili lungo le direttrici più trafficate.
  3. Promuovere l’uso di mezzi elettrici in sharing come bici, scooter e monopattini.
  4. Sostenere i cittadini che vogliono passare all’elettrico con bonus di mobilità sostenibili.
  5. Rafforzare lo smart working.

Si tratta di una serie di misure che tengono finalmente insieme le istanze di salute pubblica e salute ambientale, subito praticabili perché realizzabili con investimenti già previsti dalla Legge di Bilancio 2020 o a basso investimento di risorse e a rapido rientro.

 

Decreto Bilancio: le misure per la mobilità sostenibile

L’approvazione del Decreto Bilancio passa per una serie di misure che incentiveranno la mobilità sostenibile. È stato previsto un bonus mobilità che coprirà il 60%, per un massimo di 600 euro, della spesa sostenuta per l’acquisto di bici, monopattini e altri mezzi alternativi. Per il 2020 sono stati stanziati circa 120 milioni di euro e il bonus potrà essere utilizzato entro il 31 dicembre dell’anno in corso.

Il Covid-19 ci sta costringendo per necessità di tutelare la salute pubblica a ripensare la nostra mobilità in favore di mezzi alternativi; può essere davvero l’occasione di dare una svolta green non solo al modo in cui ci muoviamo ma anche al modo in cui pensiamo la nostra presenza su questo pianeta.

Vuoi restare aggiornato sulle news che pubblichiamo?  Iscriviti alla nostra newsletter >

 

 

VerdePiù - Energia conveniente di natura

    Seguici su: