Green Factor

Gastronomia Sostenibile, cosa devi sapere
Greenlifestyle, Benessere

Gastronomia Sostenibile, cosa devi sapere

Oggi, 18 giugno 2021, si celebra la Giornata della Gastronomia Sostenibile, istituita dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite. Sono tanti i suggerimenti che possiamo assumere nella nostra quotidianità, per il bene nostro e del Pianeta.


È importante acquistare prodotti stagionali e locali (km 0)

Ma perché questo punto assume così tanta rilevanza? Scegliendo il chilometro zero i vantaggi non sono solamente relativi alla freschezza e alla stagionalità. Si abbattono inquinamento e sprechi, imballaggi e costi, si riduce l’utilizzo di carburanti e di conseguenza le emissioni di CO2 nell’atmosfera. Si favorisce in questo modo l’ecosostenibilità nel suo complesso.
Un bel modo per mettere in tavola ogni giorno alimenti green a chilometro zero? Impara anche tu a fare un piccolo orto in casa: negli ultimi anni sono infatti numerose le famiglie che hanno riscoperto questa piacevole abitudine, comporta un po’ di impegno ma la soddisfazione è grande.

Non sprecare acqua e cibo

Un altro consiglio prezioso che emerge dalla Giornata della Gastronomia Sostenibile è quello di cercare in ogni momento della nostra vita di non sprecare acqua e cibo. È una frase che può risuonare come banale, sentita e risentita, ma mai come in questo momento storico è necessario unirsi per contrastare questo fenomeno così allarmante. Ricerche recenti riportano come, nel mondo, 1,3 miliardi di tonnellate di cibo vengono sprecate ogni anno, quantità che corrisponde a circa un terzo della produzione totale a livello mondiale.
In Italia la situazione non è migliore: un anno di spreco alimentare in Italia sfamerebbe più di 44 milioni di persone.

Acquista solo quello che riuscirai a consumare

Cosa può fare ognuno di noi nel suo piccolo per contrastare questo fenomeno? Impegnarsi: il modo migliore per farlo è comprare solamente ciò che siamo certi di poter consumare, entro la data di scadenza. Non si dovrebbe fare la spesa una sola volta e riempire il carrello, prendiamoci del tempo per andare più spesso, comprando pochi prodotti ogni volta, è importante.

Il rapporto SOFA 2019 (State of Food and Agriculture) sostiene che “ridurre la perdita e lo spreco di cibo ha il potenziale per contribuire ad altri Obiettivi di Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite, incluso quello di Fame Zero. Nei paesi a basso reddito, dove l’insicurezza alimentare è spesso grave, aumentare l’accesso al cibo è fondamentale; e l’accesso stesso è strettamente legato alla disponibilità.
Prevenire le perdite di cibo a livello locale nella produzione di piccola scala può sia alleviare la carenza di cibo che aumentare il reddito degli agricoltori, migliorando così l’accesso al cibo”.

Siamo ciò che mangiamo

Come consumatori, abbiamo tutti una grande responsabilità: possiamo scegliere di dare una direzione diversa alla nostra società e al nostro ambiente. Nel 1804 Feuerbach disse che siamo ciò che mangiamo, oggi dobbiamo allargare il nostro punto di vista e aggiungere che ciò che ci circonda è ciò che mangiamo. Dobbiamo restituire valore al cibo e alimentare la speranza di un futuro più sostenibile.

 

Scarica l'ebook

VerdePiù - Energia conveniente di natura

    Seguici su: