Green Factor

Funghi, sostenibilità e sapori d'autunno
Sostenibilità, Greenlifestyle, Benessere, Ambiente

Funghi, sostenibilità e sapori d'autunno

A settembre siamo ancora in tempo per gustare i migliori funghi freschi, e noi li amiamo non solo perché buoni (le specie commestibili, ovviamente!) ma anche perché è il prodotto sostenibile per eccellenza.

 

Quanto sono importanti i funghi per l’ecosistema?

I funghi sono un genere di esseri viventi diverso dalle piante e dagli animali, con un ruolo molto particolare nel cerchio della vita! Si occupano infatti del “sistema di riciclaggio” della natura, di rimettere in circolo tutte le sostanze necessarie alla vita e facilitare lo scambio di queste sostanze fra piante e animali.

Un esempio? Ci sono funghi che aiutano le radici delle piante ad assorbire le sostanze nutritive. Altri funghi (pensiamo al lievito di birra) agiscono sulle sostanze vegetali rendendole più digeribili per l'essere umano e permettono di trasformare il grano in pane.

E poi ci sono quelli che troviamo nel bosco: un ecosistema che non potrebbe esistere senza il lavoro sotterraneo di trasformazione e riciclo svolto dai funghi. Senza contare che sono buonissimi quando sono commestibili!

Come trattare i funghi più pregiati e come valorizzare i funghi coltivati?

Mai lavarli con acqua

Lavare i funghi con acqua può portare a farli annerire velocemente. La polpa del fungo inoltre assorbe rapidamente l’acqua, perdendo sapore, consistenza e minerali preziosi. Puliteli invece togliendo il grosso della terra con un coltello, e usando un pennello o un panno umido per togliere il resto. Se sono veramente molto sporchi e avete fretta, passateli per pochi secondi sotto un getto moderato di acqua fredda avendo cura di asciugarli subito con delicatezza.


Fatela semplice

Quando il fungo è buono (che sia un porcino o un’altra specie selvatica commestibile, o che sia uno champignon di qualità) il modo migliore di goderselo è usando solo pochi ingredienti.


La ricetta più semplice per i funghi?

Il carpaccio ai porcini! Tagliate i porcini freschi in sottili sfoglie (anche usando un pelapatate) per farne un carpaccio. Esaltateli con un contorno di lattuga, scaglie di parmigiano, sedano, succo di limone, olio extravergine di oliva, sale e un pizzico di pepe.


VerdePiù - Energia conveniente di natura

    Seguici su: