Green Factor

Far bene all’ambiente fa bene all’economia
Notizie Green dal Mondo, Ambiente

Far bene all’ambiente fa bene all’economia

Gli animali selvatici sono minacciati da cementificazione, consumo del suolo, pesticidi, bracconaggio e allevamenti intensivi, che distruggono i loro habitat. Per non parlare dei rischi sul lungo periodo legati al riscaldamento globale.

Eppure la “soluzione” è nota: se rimpiantissimo foreste dove vivono tanti animali selvatici, l'umanità guadagnerebbe miliardi di euro, in termini di riduzione dei danni da gas serra, inquinamento e dissesto idrogeologico.

 

  1. Il rapporto Legambiente
  2. I numeri forniti dall'Enpa
  3. Tutelare l'ambiente fa bene anche all'economia

 

 

1. Il Rapporto Legambiente

Secondo l’ultimo Rapporto di Legambiente dedicato alla fauna selvatica, la biodiversità italiana si sta drasticamente riducendo, nonostante il nostro Paese ospiti circa la metà delle specie vegetali e circa un terzo di tutte le specie animali attualmente presenti in Europa.

Almeno una dozzina di specie animali di grande valore naturalistico rischiano l'estinzione, tra cui il grifone, la trota mediterranea, il tritone crestato italiano, la lontra, l'orso bruno marsicano, il lupo e il camoscio appenninico, le farfalle e gli impollinatori, gli squali, i delfini e la tartaruga Caretta caretta.

Secondo Legambiente occorre "incrementare entro il 2030 le aree protette; migliorare la gestione della biodiversità e il capitale naturale; definire i Piani d'azione per le specie faunistiche a rischio", come lupo, orso e camoscio appenninico.

 

Vuoi restare aggiornato sulle news che pubblichiamo?  Iscriviti alla nostra newsletter >

2. I numeri forniti dall'Enpa


A denunciare la situazione di grave pericolo in cui versa la fauna selvatica, interviene anche l'Ente Nazionale Protezione Animali (Enpa), che dichiara di aver soccorso nel 2020 10.300 animali selvatici "in difficoltà a causa dell'uomo", dagli incidenti stradali alla cementificazione selvaggia.

 

3. Tutelare l'ambiente fa bene anche all'economia

Il WWF, inoltre, ci ricorda che tutelare l’ambiente non fa bene solo all’ecosistema ma anche all’economia. “Rinaturando” almeno 350 milioni di ettari di foreste entro il 2030 si potrebbe generare un beneficio economico netto pari a circa 140 miliardi di euro, considerando la protezione dei bacini idrici, l'incremento della produttività agricola, nonché i vantaggi in termini di mitigazione dei cambiamenti climatici, grazie al sequestro di oltre 5 miliardi di tonnellate di CO2 l'anno.

Alle stime del WWF, si aggiungono quelle della ricerca condotta da The Global Commission On The Economy And Climate, che sostiene che il ripristino del 12% dei terreni agricoli degradati potrebbe aumentare i redditi dei piccoli proprietari terrieri per un totale di 35-40 miliardi di dollari l'anno e sfamare oltre 200 milioni di persone ogni anno entro 15 anni.

Far bene all’ambiente quindi fa bene allo sviluppo: un modello di sviluppo che preveda il rispetto di tutte le specie viventi non è solo etico, ma è il percorso che può portare a una crescita economica equa e a una ricchezza distribuita tra le popolazioni al mondo.

 

Energia da fonti rinnovabili: cos'è e come può aiutarti a far bene al pianeta

VerdePiù - Energia conveniente di natura

    Seguici su: