Green Factor

Circolare fa bene!
Notizie Green dal Mondo, Greenlifestyle, Ambiente

Circolare fa bene!

Dopo esattamente 71 giorni, 14 ore, 18 minuti e 33 secondi di navigazione, nel 2005 una ragazza inglese realizza il suo sogno di bambina, quello di circumnavigare il mondo in barca a vela, in solitaria, senza soste e senza aiuti esterni.

Ellen MacArthur nei due mesi e mezzo della sua avventura solitaria, ha dovuto occuparsi di un’infinità di cose: le condizioni meteo, la rotta da seguire, le manovre. E ha avuto molto tempo per riflettere. Ha pensato che il nostro pianeta – proprio come la sua barca durante la navigazione - andava considerato un sistema chiuso, con risorse limitate da utilizzare. Con l’aggravante che la Terra non ha possibilità di rifornirsi.

Da questa consapevolezza, nasce la nuova sfida di Ellen, che negli anni che seguono il suo giro del mondo, incontra capi di stato e banchieri, imprenditori e premi Nobel, per imparare come funziona il sistema economico mondiale e contribuire a promuovere e diffondere un nuovo modo per fare economia, che trasferisca su scala globale quello che Ellen ha imparato nei giorni da sola in mezzo all’oceano.

 

Vuoi restare aggiornato sulle news che pubblichiamo?  Iscriviti alla nostra newsletter >

 

Dopo appena cinque anni, nel 2009 nasce la Ellen MacArthur Foundation, che sostiene che il modello economico produttivo attuale lineare, quello del “take, make and dispose”, basato sulla disponibilità a basso costo di energia e di grandi quantità di materiali facilmente accessibili, è ormai arrivato al capolinea. Occorre guardare oltre: a un sistema in cui non sia solo l’energia a rinnovarsi ma anche i materiali siano recuperati e riutilizzati al termine del loro ciclo di vita. Un modello, dunque, che non produce rifiuti privi di valore destinati a essere smaltiti in discarica, ma risorse da reimpiegare. Un’economia in grado di rigenerarsi da sola, con la forma di un cerchio: l’economia circolare.  

È cosi che inizia a “circolare” la nuova parola d’ordine per l’economia mondiale.

L’idea dell’economia circolare è far funzionare la nostra economia come quella degli altri esseri viventi, i cui scarti costituiscono una parte del processo ecologico.

L’Homo Sapiens è l’unica tra le specie viventi i cui scarti sono rifiuti: cose di cui la natura non sa che farsene o che perfino interferiscono negativamente con i suoi processi.

 

Vuoi restare aggiornato sulle news che pubblichiamo?  Iscriviti alla nostra newsletter >

 

L’economia circolare ci dice che i nostri rifiuti devono (ri)diventare scarti: ogni cosa materiale riprende vita, da ogni cosa ne rinasce un’altra, in modo che il processo produttivo non sia costretto ad attingere a risorse destinate ad esaurirsi.

È un radicale ripensamento del modo in cui funziona l’economia, che investe i modelli di produzione e di business, i modelli di consumo, l’operato delle istituzioni pubbliche e l’organizzazione del lavoro.

Non si tratta solo di porre attenzione all’ambiente, ma anche di pensare a un modello di società più equo ed etico, in cui i processi attivati dall’economia circolare fungano da innesco per l’inclusività delle persone più fragili e lasciate ai margini dal sistema di produzione tradizionale.

 

Vuoi restare aggiornato sulle news che pubblichiamo?  Iscriviti alla nostra newsletter >

 

E “circolare” fa bene: le ultime stime della Ellen MacArthur Foundation ce lo dicono forte e chiaro. Da un punto di vista economico, l’economia circolare ha effetti concreti in termini di vantaggio competitivo e di produttività (rispettivamente dell’ordine di 1.800 miliardi di euro e 3% annui), nonché di riduzione dei gas serra in atmosfera in misura compresa tra il 2 e il 4%; e da un punto di vista del mercato del lavoro, l’economia circolare porterà a un incremento dell’occupazione di 600.000 nuovi posti di lavoro solo in Europa.

L’economia circolare ci sta dimostrando che una soluzione al problema c’è e non può che passare per una comunità coesa nella costruzione di un modello di sviluppo più giusto per tutti.

VerdePiù - Energia conveniente di natura

    Seguici su: