Energia semplice

Da quali fonti viene prodotta l’energia elettrica in Italia?
Guide Energia

Da quali fonti viene prodotta l’energia elettrica in Italia?

Il Ministero dello Sviluppo Economico pubblica ogni anno una relazione sulla situazione energetica nazionale e la relazione del 2018 ha confermato l'aumento della domanda di energia del +1,6% rispetto all'anno precedente. Il nostro stile di vita richiede un grande consumo di energia e ha come conseguenza che se ne debba produrre in quantità sempre maggiore, ma come viene prodotta l'energia elettrica in Italia?

Per capire l'energia elettrica dobbiamo innanzitutto parlare di produzione di energia a partire da una fonte che può essere fossile o rinnovabile.

Scarica gratuitamente il nostro ebook: Energia da fonti rinnovabili: cos'è e come può aiutarti a far bene al pianeta >>

 

In Italia, buona parte della domanda di energia, quasi il 70% del totale, viene soddisfatta dalle fonti fossili, gas naturale e petrolio; le fonti rinnovabili coprono 1/5 del totale ma se facciamo riferimento al solo settore elettrico, la quota di energia elettrica da fonti rinnovabili è stimata intorno al 34,5%, 3 punti percentuale in più rispetto alle stime del 2017.

Ciò significa che le fonti rinnovabili si stanno diffondendo in modo strategico e in vista degli impegni presi per il 2020 sul fronte della decarbonizzazione, non è difficile immaginare che avranno un ruolo e una dinamica innovativa nel panorama del sistema energetico nazionale. 

 

 

Energia elettrica da fonti fossili

Buona parte dell'energia che produciamo viene generata nelle centrali che bruciano combustibili fossili, soprattutto gas naturale, carbone e olio combustibile; questi combustibili fossili vengono importati dalla Russia, l'Algeria e la Libia, perché il sottosuolo del nostro paese ne è carente.

Anche il petrolio utilizzato per produrre energia elettrica viene importato perché la produzione nazionale è in grado di coprire una percentuale minima della domanda.

Il metodo di produzione e le fonti fossili costituiscono un grave problema per l'ambiente, perché quando le fonti fossili vengono bruciate per produrre energia liberano una grande quantità di CO2 e altre sostanze che alimentano il fenomeno dell'effetto serra e del riscaldamento globale.

Il carbone è in assoluto la fonte fossile più inquinante e anche quella più pericolosa per la salute umana; poi c'è il petrolio e infine il metano. 

Il petrolio, il carbone e il metano, sono presenti sul nostro pianeta in quantità limitata e per questa ragione vengono anche definite fonti non rinnovabili

 

 

Produrre energia elettrica da fonti rinnovabili

In natura esiste una valida alternativa alle fonti fossili per produrre energia elettrica e questa alternativa è rappresentata dalle fonti rinnovabili, come la luce solare e il vento.

Le fonti rinnovabili, al contrario delle fonti fossili, esistono in quantità illimitata e non si esauriscono

Uno dei principali vantaggi di produrre energia elettrica da fonti rinnovabili è che contribuisce a ridurre la dipendenza energetica da altri paesi; l'altro grande vantaggio consiste nel fatto che le fonti rinnovabili non inquinano

L'energia elettrica prodotta da fonti rinnovabili viene anche detta energia green e può essere acquistata esclusivamente dai fornitori di energia green che operano sul mercato libero. 

Visto che entro il 1° luglio 2020 saremo tutti obbligati a passare al mercato libero dell'energia e visto che le problematiche ambientali assumono sempre di più i contorni di un'emergenza naturale e umana, sarebbe importante prendere in considerazione la possibilità di fare qualcosa di concreto e scegliere energia pulita per le nostre case.

Se vuoi conoscere meglio le fonti rinnovabili e sapere come è possibile produrre energia che non inquina l'ambiente, scarica gratuitamente il nostro ebook "Energia da fonti rinnovabili: cos'è e come può aiutarti a far bene al pianeta" e contribuisci anche a tu alla salvaguardia del pianeta senza dover rinunciare a nessuna delle tue comodità, risparmio compreso!

Energia da fonti rinnovabili: cos'è e come può aiutarti a far bene al pianeta

 New call-to-action
New call-to-action

    Seguici su: